In questi ultimi mesi sono stati molti i nomi dei possibili performers del prossimo Super Bowl Halftime Show ma stando alle ultime indiscrezioni, la scelta finale è ricaduta su Justin Timberlake! 
La notizia arriva direttamente da US Weekly che riporta che in questi giorni si sta finalizzando l'accordo.

L'artista salirà quindi sul palco della finale della National Football Leage, 13 anni dopo la sua controversa performance sulle note di "Rock Your Body" insieme a Janet Jackson.


La scelta non è del tutto casuale infatti in questi prossimi mesi dovrebbe uscire il suo nuovo singolo e secondo rumors, il suo quinto album vedrà la luce proprio ad inizio 2018, in concomitanza con il Super Bowl  che si terrà il 4 Febbraio a Minneapolis.

Sarà quindi un'ottima occasione per promuovere la sua nuova musica e celebrare la sua lunga carriera solista piena di successi.

AGGIORNAMENTO: Arriva direttamente da Pepsi la conferma che Justin Timberlake canterà durante l'Halftime Show del Super Bowl il prossimo 4 Febbraio:

0
Ieri sera Lady Gaga ha fatto un'apparizione a sorpresa al "Deep From The Heart: One America Appeal", concerto di beneficenza mirato alla raccolta fonti per supportare le vittime delle recenti catastrofi naturali che hanno colpito il Texas, la Florida, la Louisiana, il Puerto Rico e l'arcipelago dei Mar dei Caraibi.



L'artista italo-americana ha offerto una sensazionale performance sulle note delle celebri "You And I", "Million Reasons" e "The Edge Of The Glory". In veste di ospiti vi erano nientepopodimeno che i 5 ex-presidenti americani Barak Obama, Bill Clinton, Geroge W Bush, George H.W. Bush e Jimmy Carter.

Come ben sapete ultimamente Lady Gaga è stata costretta ad posticipare le date della leg europea del Joanne Tour a gennaio 2018 per via di un forte attacco di fibromialgia. Ora sembra che abbia recuperato le forze, infatti il prossimo 3 Novembre il tour ripartirà con gli show al Bell Centre di Montreal.

Infine vi lasciamo con la performance:


0

Dopo il discreto successo ottenuto in Gran Bretagna con "Love Song" Rita Ora ritenta di lanciare il suo tanto posticipato secondo album in studio con il nuovo singolo "Anywhere", una uptempo pop molto catchy prodotta dai noti Watt, Alesso & Sir Nolan.
Speriamo che questa per la Ora sia davvero la volta buona poiché il pezzo ha tutte le carte in regola per farsi notare nelle classifiche Europee e per presentarsi come un ottimo singolo di lancio per la nuova fatica discografica.
La cantante inglese si esibirà con questo brano durante la sua conduzione degli EMA che si terranno il prossimo 12 novembre.
Di seguito eccovi lo streaming:




Con il singolo è stato reso pubblico anche il video ufficiale:



AGGIORNAMENTO: Rita Ora ha eseguito dal vivo il pezzo per la prima volta al noto "Jonathan Ross Show":

0
Scopriamo assieme le novità che ci ha riservato la classifica degli album e dei singoli più venduti in Italia durante questa settimana.

Entra direttamente al 1# della classifica di vendita di oggi, “Thomas”, il primo e omonimo album del giovanissimo artista uscito da Amici che ha conquistato i suoi fan grazie al suo particolare mondo artistico e personale . Rimane nei piani alti al secondo posto Coez col suo “Faccio un Casino“, mentre al terzo posto troviamo Niccolò Fabi con “Diventi Inventi 1997-2017″. Seguono alla #4 in discesa di due posti "Prisoner 709" di Caparezza e la nuova fatica discografica di P!nk "Beautiful Trauma" che debutta in top5. Perde la vetta "Masters" di Lucio Battisti che scende fino alla #6.



Tra i singoli comanda sempre Coez, con due brani nella top ten: “Faccio un casino” al nono posto e “La musica non c’è” al primo posto, seguito da Post Malone feat. 21 Savage e la sua “Rockstar” e da Guè Pequeno feat. Sferaebbasta con “Lamborghini“. Stabile alla #4 "Mi Gente" seguito alla #5 da "What About Us" di P!nk in salita di ben 5 posti. Sale di due posti alla #6 "Me Rehuso" di Danny Ocean, mentre ne perde ben 5 "Oro e Argento" di Gemitaz finendo alla #7. Inarrestabile l'ascesa di "What Lovers Do" dei Maroon 5 che guadagna ben 6 posizioni riuscendo ad entrare in top10 alla #8. Chiude la top10 "More Than You Know" di Axwell Ingrosso in classifica da ben 20 settimane.
0

Questo venerdì ha fatto il suo impatto negli stores e servizi streaming “Dua Lipa – Special Italian Edition” una nuova ed esclusiva versione del suo album di debutto mirata al mercato italiano. Al suo interno troviamo il brano della campagna di Patrizia Pepe, "Bang Bang", di cui Dua Lipa è protagonista.

 Bang Bang è una cover del classico di Cher del 1966 registrato appositamente per la colonna sonora dello short movie della campagna, ed è disponibile in versione integrale solo in questo formato dell’album.

Senza alcun dubbio il 2017 è stato l'anno della sua conferma! Dopo essersi fatta conoscere con la hit "Be The One", è riuscita quest'estate ad affermarsi con la hit “New Rules” (certificata Disco d’ORO in Italia) il cui successo sembra non fermarsi, tanto che è al #2 della Global Spotify Chart, oltre ad avere più di 293 milioni di stream in totale di cui 3,5 milioni al giorno. Il video vanta oltre 380 milioni di visualizzazioni.

Infine vi lasciamo con l'ascolto della cover:


0

Nick Jonas ha rilasciato il nuovo brano "Home" che entra a far parte della colonna sonora del nuovo film d'animazione "Ferdinand". La pellicola è stata prodotta dalla Blue Sky Studios e dalla 20th Century Fox Animation e farà il primo impatto nelle sale cinematografiche il prossimo 15 dicembre.

Si tratta di un brano molto intimo dove vediamo il cantante tornare sulle sue radici soft-rock per parlarci dell'essere grati di quello che il mondo ha da offrirci.

Di seguito la potete ascoltare:


0
P!nk come ben sapete sta promuovendo la sua nuova fatica discografica "Beautiful Trauma" facendo alcune apparizioni televisive, negli ultimi giorni è stata vista protagonista allo show "Watch What Happens Live". Durante l'intervista ovviamente si è parlato della faida avuta con Christina Aguilera parecchi anni fa ai tempi dell'iconica  "Lady Marmelade".



P!nk ha voluto chiarire che ora tra loro due scorre buon sangue e ha rivelato una notizia davvero interessante! Ebbene si! Si tratta proprio di una collaborazione!

 "Abbiamo inciso un pezzo insieme" queste sono state le parole della cantante, molti pensano che si tratti della nota "Lady Marmelade" ma non è cosi, ha voluto intendere proprio ad un inedito.



Sul web i rumors si sono diffusi in men che non si dica! Una fonte ha definito questa collaborazione molto catchy e upbeat, mentre altre sostengono che farebbe parte del tanto atteso nuovo album della Aguilera e che potrebbe vedere la luce nel Gennaio 2018.

Ma le voci sul nuovo album di Xtina non sono terminate qui! Pensavate che solo P!nk fosse stata coinvolta? Pare che anche Demi Lovato abbia inciso un pezzo assieme a lei, a farlo pensare è stato proprio un tweet postato in questi ultimi giorni.

Nel frattempo Xtina ancora non ha smentito nulla, non ci resta che aspettare per ottenere ulteriori conferme. Voi cosa ne pensate?
0
Dopo il boom ottenuto con "Revival" nel 2015, la popstar Selena Gomez non sta passando un buon periodo dal punto di vista musicale.


Risale infatti a Maggio il suo comeback single "Bad Liar" che non è riuscito ad ottenere grandi risultati in classifica. Dopo soli due mesi viene pubblicato il suo successore, dal sound più commerciale, "Fetish" che non va altre la posizione #27.
La situazione potrebbe però cambiare con il nuovo singolo annunciato proprio quest'oggi.

Arriva dall'artista stessa la conferma delle release, fissata per il 25 Ottobre,  della chiacchierata collaborazione con il Dj Marshmello dal titolo "Wolves".
Non sappiamo ancora se il brano andrà ad anticipare il suo nuovo album, ancora senza una release date, oppure se si tratta del singolo del produttore olandese.



0

Nonostante la promozione serrata di "Get Low" in collaborazione con Zedd e del successo ottenuto grazie al suo primo singolo da solista "Strip That Down" feat. Quavo, l'ex membro del quintetto One Direction sembra inarrestabile, e infatti prosegue la sua carriera proprio come stanno facendo i suoi vecchi colleghi annunciando sul suo account Twitter il secondo brano dell'era: pezzo in questione che s'intitola "Bedroom Floor".
Co-scritto assieme a Jacob Kasher e Charlie Puth, la sua release è fissata per il prossimo 20 ottobre.


AGGIORNAMENTO: Ecco di seguito il file audio del brano rilasciato oggi:

0
Benvenuti ad un nuovo appuntamento della nostra rubrica #ThrowBackAlert che avrà onore di portarvi indietro del tempo per palarvi della nota "Fase Sex" una delle ere discografiche più discusse e caratteristiche di Madonna che ebbe proprio inizio 25 anni fa! 

Siamo nell'Ottobre del 1992 Madonna si è appena lasciata alle spalle un'era resa incontrastata grazie ai celebri successi di "Like a Prayer", "Express Yourselft", "Vogue" e "Justify My Love" e nonostante ciò sente dentro di lei ancora l'esigenza di dimostrare che aveva della stoffa da vendere. Per la paura di essere considerata mediocre arrivata ad un certo punto della sua carriera, decide di spingersi oltre e di sfidare l'ipocrisia, provocare la morale comune e sfruttare la tendenza della società a "predicare bene e razzolare male" Come? Semplice: scandalo, scandalo, scandalo ed ancora scandalo.



Sin dai suoi esordi Madonna ha sempre rotto barriere, messo alla prova i suoi limiti e diviso l'opinione pubblica, non è perciò una novità che tiri fuori dal cilindro qualcosa di controverso, ma  arrivare a pubblicare un libro fotografico contenente materiale altamente esplicito, suscita davvero incredibile e fuori dagli schemi

L'idea del libro nase quando l'editrice di Simon & Schuster, Judith Regan, le suggerisce di creare un libro erotico. Il suo volere la spinge ad intraprendere il progetto in prima persona con la sua neonata Meverick (sarebbe stato un modo molto audace per lanciarla).
Nell'estate del 1992 principalmente a Miami e a New York vengono scattate le foto da Steven Mensel, un suo vecchio amico e collaboratore. Vengono coinvolti anche l'art director Fabien Baron e la scrittrice Gleen O'Brien che l'aiuta a creare l'alter-ego "Mistress" Dita.
Con una foliazione di ben 128 pagine "Sex" fa il suo primo impatto nelle librerie il 20 Ottobre 1992; il prezzo al pubblico è all'incirca di 50$ e la tiratura iniziale di ben 1,5 milioni ci copie.    
Il design è piuttosto complesso e singolare: il libro, rilegato a spirale con copertina di alluminio, è sigillato in una busta Mylar. La confezione prevede anche un CD contenente "Erotic" una prima versione del singolo Erotica.



Che dir del libro in sé? Beh che sicuramente non era un un comune "libro fotografico" ma l'illustrazione delle fantasie sessuali di Madonna e la proposta di non ritenere il sesso proibito ed impuro, ma come qualcosa che fa parte dell'essere umano. Madonna stessa lo presenta così:

« Questo libro parla di sesso. Il sesso non è amore. L'amore non è sesso. Ma la cosa migliore è quando questi due mondi si uniscono. Puoi amare Dio, puoi amare il pianeta, puoi amare l'umanità intera e puoi amare ogni cosa, ma il modo migliore per gli esseri umani di dimostrare amore è amarsi l'uno con l'altro. È il modo in cui irradiamo amore attraverso l'universo: a tu per tu. L'amore è una cosa che facciamo noi. Dillo in giro. Questo libro non vuole giustificare il sesso non protetto. Si tratta solo di fantasie prodotte dalla mia immaginazione. Come la maggior parte degli esseri umani, quando vago con la mente, quando mi lascio andare, raramente penso ai preservativi. Le mie fantasie si svolgono in un mondo perfetto, un mondo senza AIDS. Purtroppo il nostro mondo non è perfetto, e so bene che i preservativi sono non soltanto necessari, ma d'obbligo. Tutto ciò che stai per vedere e leggere è una fantasia, un sogno, finzione. Ma se dovessi realizzare i miei sogni, il preservativo lo userei senz'altro. Il sesso sicuro salva le vite. Dillo in giro. A proposito, ogni somiglianza di fatti e personaggi descritti in questo libro con fatti o persone reali non solo è puramente casuale, è tutta da ridere. In questo libro non c'è niente di vero. Ho inventato tutto io. Molte persone sono spaventate di dire quello che vogliono. È per questo che non ottengono quello che vogliono. »

Una serie di immagini crude e violente che sfioravano il limite della perversione, ce n'è davvero per tutti i gusti: dal sadomasochismo, al lesbismo e alla simulazione di molte pratiche sessuali. Oltre a ciò è decisamente sorprendente l'elenco di persone importanti che Madonna è riuscita a coinvolgere in questo viaggio sessuale: Isabella Rosellini, Big Daddy Kane, la top model Naomi Cambpell, Vanilla Ice e Ingrid Casares.
Come prevedibile la critica stronca in men che non si dica il libro definendolo noioso, una creazione disperata per creare scandalo, scialbo, poco attraente, macabro e chi più ne ha più ne metta. Tuttavia questo non influisce minimamente sul piano delle vendite, le pesanti critiche non fanno che rendere il libro la principale tendenza del momento, qualcosa di cui le persone non potevano vivere senza.
La rapidità con cui il "Sex" viene venduto e l'intensità delle reazioni violente a quanto pare finiscono per sostenere il gioco di Madonna: "Ho intitolato il mio libro "Sex" perché è un titolo molto provocatorio e sapevo che la gente l'avrebbe comprato per questo, sapevo che la gente l'avrebbe comprato e guardato le foto, ma allo stesso tempo denunciato, così ho pensato: questo riflette in pieno la società. La gente vuole sapere e vedere, ma se chiedi che cosa ne pensa ti dirà che non va bene. Era questo che cercavo di far capire e su cui volevo giocare."


Ma Madonna prende alla leggera la probabilità che il forte impatto mediatico scatenato dal libro possa mettere in qualche modo in ombra una delle sue fatiche discografiche più coraggiose.

Lo stesso giorno del libro infatti viene pubblicato "Erotica" il suo quinto album in studio. Il progetto presenta una scelta decisa di materiale, e apre la fase successiva della sua carriera musicale andando nell'unica direzione che Madonna avrebbe potuto intraprendere dopo l'incoronamento di "Like a Prayer" e "The Immaculate Collection". Con una durata di ben 75 minuti "Erotica" è a tutti gli effetti uno dei suoi album più lunghi ed impegnativi della sua carriera. Shep Pettibone, il fautore delle celebri "In To The Groove" e "Vogue" produce ben 10 tracce su 14, mentre le restanti sono curate da André Betts, fautore di un'altra celebre hit "Justify My Love".
Con quest'album Madonna torna sul sound groove urbano che caratterizzava l'album d'esordio. Se Like A Prayer aveva un sound che richiamava la West Coast, Erotica ci riporta nei loschi vicoli di Harlem.
Apparentemente sullo stesso concept del libro "Sex" "Erotica" è il primo album lanciato tramite la sua etichetta Maverick ed in contrasto con le sonorità organiche ed acustiche di "Like a Prayer", si avvale molto al sound disco, all'elettronica, al Raggae, al Rap, all'Hip-Hop e al Jazz-House.

Il primo singolo estratto è proprio la traccia che dà il nome al progetto e segue la via tracciata da "Justify My Love". Il brano seppur privo di qualsiasi melodia evidente, presenta uno swing e un groove molto accattivante e notevole, "Il mio nome è Dita e sarò la tua dominatrice per questa sera", con queste parole celebra il suo alter ego e si prepara a diventare la protagonista dei sogni più proibiti e più nascosti che si celano dietro al subconscio umano. La base ritmica piuttosto spoglia contiene al suo interno uno sample di "Jungle Boogie" di Kool and the Gang e un prestito non riconosciuto del brano del 1962 "El Yom 'Ulliqa 'Ala Khashaba" dell'artista libanese Faruz.
Il video che accompagna il singolo è stato diretto da Fabien Barron e oltre a mostrare Dita in azione, presenta alcune immagini prese dai retroscena del libro "Sex". A caratterizzarlo non sono solo le scene spinte ma anche il bianco e nero e un'ambientazione molto cupa. Come prevedibile la clip viene censurata da tutte le emittenti televisive ed MTV permette la visione solo in seconda serata nella fascia oraria tra le 23 e le 4 di notte. La versione non censurata del video nel 2009 viene inserita nella raccolta video "Celebration", è la prima volta che la clip compare in un DVD.



Seppur Erotica non ha bissato il successo dei singoli precedenti (è il primo singolo uscito come anticipazione di un album di Madonna che non raggiunge la vetta nella classifica americana) rimane comunque uno dei pezzi simbolo della sua carriera. Tant'è che Madonna stessa non ha mai esitato a proporlo durante i suoi Show, assolutamente memorabile è quella del Confessions Tour del 2006. In quell'occasione la base del pezzo era stata completamente spogliata per essere sostituita con una strumentazione del tutto disco-dance con dei frammenti della demo "You Thrill Me". Al 25esimo anniversario del lancio del singolo, Madonna ha voluto pubblicare l'esibizione tratta dal DVD sul suo canale ufficiale di YouTube.


Successivamente nell'album troviamo una cover della nota "Fever" della leggenda del jazz Peggy Lee. La versione di Madonna si discosta molto da quella originale e presenta delle influenze disco-house molto forti. L'idea di incidere la cover di "Fever" nasce proprio quando Madonna vede una performance della non più giovane Peggy Lee all'Hilton di New York. Precisamente nel 16 agosto del 1992, durante il suo giorno di compleanno registra il brano dopo aver sperimentato alcune parti nella demo "Goodbye to Innocence".
Il video che accompagna il brano è piuttosto singolare: si susseguono immagini di Madonna e di un ballerino; Madonna alterna abito e parrucca rossi a un completo di Jean-Paul Gaultier, con pelle e capelli dipinti anch'essi d'oro.
Lanciato come quarto singolo, "Fever" entra si classifica nella top10 di numerosi paesi Europei, negli USA viene lasciato solo come singolo promozionale.


In "Bye Bye Baby" s'intravede il lato della Madonna sfacciata che allontana un corteggiatore poco interessato. Potrà sembrare non uno dei pezzi migliori del disco, ma è interessante nel modo in cui vengono fusi lo stile hip-hop con quello funk per offrici una base molto ballabile. Il pezzo viene solo rilasciato come singolo promozionale negli Usa e in Australia. Madonna per supportarlo al meglio lo esegue ai VMA del 1993:


Se "Erotica" divide l'opinione pubblica, a mettere tutti d'accordo ci pensa lo spirito dance dell'album, "Deeper And Deeper". Considerata come la sorella gemella dell'iconica "Vogue", è innegabilmente uno dei migliori brani dance degli anni '90. Con i suoi potenti fiati e gli archi crescenti, ci porta indietro agli anni 70 quando Madonna arriva per la prima volta a New York.
A renderlo ancora più speciale sono i richiami a "Vogue" e la melodia di flamenco. Assolutamente un pezzo sopraffino di musica dance reso ancora più autentico grazie ai cori di Donna DeLory e Niki Harris.
Il video musicale diretto da Bobby Woods è molto vintage e ci porta alla vita notturna delle celebri discoteche degli anni 70. Girato a Roxybury a Los Angeles, è un tributo a Andy Warhol; nel video fanno la loro apparizione l'amica Debi Mazar, la regista Sofia Coppola e l'attore tedesco Udo Kier.
Rilasciato il 5 dicembre 1992, ottiene un discreto successo nelle chart di tutto il mondo, arrivando spesso nella top ten delle classifiche dei singoli più venduti e vendendo circa 900.000 copie. Negli Stati Uniti è stato per 15 settimane in classifica, di cui 4 in top 10 e ha raggiunto la 7ª posizione, la #1 in Italia e delle classifiche dance, fra cui quella della Dance Club Songs.


Il brano viene proposto nell'ultimo tour di Madonna con una nuova rivisitazione



Altre vibrazioni provenienti dal groove di "Vogue" vengono percepiti nei sei minuti di "Words" con un bel tocco decisivo orientale. In finale del brano è assai interessante: sentiamo il rumore da macchina da scrivere, forse un accanimento a "Wordy Rappinghood" degli ex colleghi della Sire Records, i The Tom Tom Club. 

I riferimenti sessuali si fanno sempre più accessi in "Where Life Begins" la vera ode al cunnilinguis. Facendo il verso alle mamas blues del vaudeville, Madonna si diverte a sfruttare la forza della metafora e dell'allusione. Co prodotta da Andre Betts, che aveva lavorato precedentemente per "Justify My Love", questo pezzo è un'intima fantasia, resa anche sensuale dai pulsanti e profondi link jazz.
Betts in questo progetto riesce a condurre Madonna in territori molti sperimentali, specialmente con le scoppiettanti linee basso hip-hop e il groove sospeso di "Waiting", una meditazione blueseggiante, acida, sull'amore e rabbia repressa. La linea melodica del pezzo viene ripresa in "Did You Do It?", brano nato per scherzo per riflettere il rapporto che c'era in studio d'incisione tra Madonna e Betts e s'intona perfettamente agli scenari sessuali metropolitani dei primi anni 90. Vediamo al suo interno la comparsa di Mark Goodman e Dave Murphy, è il primo pezzo di Madonna che vede come collaboratori dei rapper.

In "Erotica" si notava molto che Madonna si era lasciata alle spalle quel pop corposo che aveva caratterizzato i primi album. Dietro alla produzione molto scarna e minimale vi è molto evidente la decisione di esprimere sentimenti di sconforto, frustrazione e stordimento. La realtà è che lei è diventata una "Bad Girl", una donna in balia delle pessime abitudini come la droga e il fumo, una vera e propria storia sgangherata sulla ricerca di consolazione con amanti di cui non le importava nulla. "Bad Girl" è uno dei tanti tour de force dell'album; nel testo Madonna rimprovera sé stessa, o perlomeno Dita, per come si è comportata. Inizialmente doveva uscire come secondo singolo, accompagnato da un video piccante, ma la sensazione di lasciare smorzare le polemiche che hanno già avvolto l'album, ne fa rinviare la pubblicazione nel febbraio dell'anno seguente. Quando viene rilasciata, la gente ne ha ormai abbastanza del sensazionalismo di Madonna e non va oltre la posizione #36 della Hot 100, in Italia però il successo è nettamente superiore, riesce a raggiungere la posizione #3. Il video diretto da David Fincher, vede nei panni dell'angelo custode l'attore poco noto Christopher Walker.


In Erotica affiorano altri sentimenti negativi come quello della gelosia nella disco-house "Thief Of Hearts"e quello del lamento nella crudissima "Why It's So Hard" .

Con "In This Life" avvertiamo un'altra infelicità che la sospinge: la morte dell'amico Martin Burgoynen per AIDS. In assoluto una delle sue ballad più toccanti che abbia mai forgiato, ricorda vagamente la cruda e la semplicità emotiva di "Promise To Try".
Ma scoprendo il dolore, Madonna giunge in un luogo nuovo, il "Secret Garden". Anch'esso co-prodotto da Betts la traccia di chiusura del disco ha un deciso sapore del Knitting Factory dei primi anni '90. Con i loop caldi e languidi, Madonna canta con una sorta di poesia e di consapevolezza interiore. Nonostante il danno subito e il cuore a pezzi, riesce ancora a trovare la speranza e la bellezza dentro di sé che si innalza.

Fra pezzi molto ballabili e scenari di puro sconforto, il momento vero di relax arriva con "Rain". In assoluto una delle ballad migliori che Madonna abbia mai inciso nella sua carriera. Indubbiamente memorabile poiché tradizionale e lineare, forse è una delle tracce più pop dell'album. Infatti il brano quando viene estratto come singolo nell'estate del 1993 riceve un'accoglienza molto positiva, raggiunge il quattordicesimo posto nella Hot 100 e entra nella top10 di diversi paesi fra cui: Australia, Italia, Regno Unito, Canada e Giappone.
La lavorazione del video è una delle più laboriose della sua intera carriera. Mark Romanek gira la clip in bianco e nero e poi colora tutto a mano facendo prevalere la colorazione blue, proprio per richiamare il titolo della traccia. Il risultato è delicato e bellissimo, molto adatto per una delle tracce migliori del disco.


 "Erotica" è indubbiamente uno dei progetti discografici più sottovaluti delle sua carriera e maggiormente non capito dal grande pubblico. Infatti nonostante la massiccia promozione il disco ha solo venduto 6 milioni di copie. Un disco assolutamente difficile da apprezzare per certe scelte stilistiche ed è solo grazie all'illuminazione dei lavori successivi che i fan sono riusciti a capire quanto in questo lavoro è riflesso il suo pensiero dell'epoca. Per descriverlo al meglio "Erotica" è un concept album che analizza il tormento personale delle paure e dei desideri più oscuri e seppur non abbia goduto di un grande successo commerciale rimane pur sempre uno dei dischi che rivendica al meglio il suo grande talento come performer artist.

Voi che ne pensate di questo progetto? Quali sono i brani che avete apprezzato di più?

Prima di salutarvi vi lasciamo con un'intervista del 1993 svoltasi a "Partita Doppia" show condotto all'epoca da Pippo Baudo.



Grazie per averci letto alla prossima!
0
Eccoci ad un nuovo appuntamento con i nostri "#ListeningParty"! Come già sapete, con l'imminente uscita discografica di numerosi album che nei prossimi mesi cattureranno l'attenzione degli appassionati di musica di tutto il mondo, lo staff di Booklet ha deciso di inaugurare una nuova rubrica che prende il nome di "#ListeningParty". Questa rubrica è stata creata per rendere maggiormente partecipi i visitatori del sito ed invogliarli a conoscere meglio i vari artisti, non solo attraverso i singoli ma soprattutto attraverso l'ascolto di un intero album.



Oggi abbiamo il piacere di farvi ascoltare "Flicker" album di debutto di Niall Horan, ex membro della nota band One Direction. Il progetto discografico è stato anticipato dai singoli "Slow Hands" e "Too Muck to Ask". Al suo interno possiamo vedere la partecipazione della cantante country Maren Morris.

Vi invitiamo ad ascoltare l'album e a dirci cosa ne pensate nei commenti. Se volete, potete inviarci anche la vostra personale recensione seguendo le indicazioni riportate QUI. 

 Di seguito trovate lo streaming dell'album, buon ascolto!


0
A circa tre settimane dalla pubblicazione di "Reputation", Taylor Swift prosegue con la promozione rilasciano un nuovo brano.
L'artista ha annunciato proprio in queste ultime ore il singolo "Gorgeous", il probabile secondo singolo estratto dal progetto.


Il brano verrà rilasciato alla mezzanotte ora americana e farà seguito alla traccia promozionale ...Ready For It? Look What You Made Me Do, il promo singolo ufficiale che si sta mantenendo costante nelle charts americane.

Insieme all'annuncio è stato pubblicato anche un piccolo snippet nel quale sentiamo la voce di una bambina che pronuncia la parola "Gorgeous" sotto una base pop elettronica:

Un post condiviso da Taylor Swift (@taylorswift) in data:


Nell'attesa di poter ascoltare la canzone completa, cosa ne pensate di questo snippet?

AGGIORNAMENTO: Questa mattina è stato rilasciato il Lyric Video che accompagna il singolo:


0
La diva statunitense Mariah Carey torna sulle scene con "The Star" nuovo brano che fa da tema musicale al nuovo film d'animazione natalizio in arrivo nelle sale cinematografiche il prossimo 17 novembre.



Si tratta di una power ballad scritta e prodotta da lei stessa con l'aiuto di Marc Shainman (Christmas Time Is in the Air Again) che mette in piena luce la sua voce inconfondibile

La colonna sonora della pellicola sarà rilasciata il prossimo 28 ottobre e vedrà la partecipazione anche delle Fifth Harmony e di Zara Larsson.

Di seguito la potete ascoltare:


0
Eccoci ad un nuovo appuntamento con i nostri "#ListeningParty"! Come già sapete, con l'imminente uscita discografica di numerosi album che nei prossimi mesi cattureranno l'attenzione degli appassionati di musica di tutto il mondo, lo staff di Booklet ha deciso di inaugurare una nuova rubrica che prende il nome di "#ListeningParty". Questa rubrica è stata creata per rendere maggiormente partecipi i visitatori del sito ed invogliarli a conoscere meglio i vari artisti, non solo attraverso i singoli ma soprattutto attraverso l'ascolto di un intero album.



Oggi abbiamo il grande piacere di farvi ascoltare "Glasshouse" terzo album in studio della cantautrice inglese Jessie Ware che arriva a ben 3 anni di distanza dall'acclamato "Tough Love". Secondo quanto rivelato da lei stessa nelle sue recenti interviste, è un progetto molto intimo e personale perché è dedicato a suo marito e al suo primogenito e ci racconta l'esperienza vissuta durante la sua gravidanza. Per la sua terza fatica discografica l'artista ha lavorato con numerosi collaboratori: Benny Blanco, Ross Golan, Cashmere Cat, Ammar Malik, Ryan Tedder, Pop Wansel, Happy Perez, Felix e Hugo White. Oltre alla recentissima "Sam", dal disco sono stati già estratte "Midnight", "Selfish Love" ed "Alone".


Vi invitiamo ad ascoltare l'album e a dirci cosa ne pensate nei commenti. Se volete, potete inviarci anche la vostra personale recensione seguendo le indicazioni riportate QUI.

 Di seguito trovate lo streaming dell'album, buon ascolto!


0

Nonostante il grande successo ottenuto in madrepatria con il loro quarto studio album, ovvero “Glory Days” (risalente ormai ad un anno fa), la girl band britannica Little Mix ha in serbo delle novità per i suoi fans.
Hanno infatti rivelato di essere pronte a rilasciare una nuova versione del CD: “Glory Days: The Platinum Edition”; in questa ri-edizione saranno infatti presenti tre brani con l’aggiunta delle originali collaborazioni scartate: “Touch” con Kid Ink, “Power” feat. Stormzy e “No More Sad Songs” feat. Machine Gun Kelly. Come anche la top10 “Reggaetón Lento (Remix)” con CNCO.
Oltre ciò nella tracklist verrano inseriti anche tre inediti: “If I Get My Way”, “Is Your Love Enough?” ed infine “Dear Lover”.
Il tutto sarà rilasciato il prossimo 24 novembre.
Qui di seguito potete trovare la tracklist ufficiale e la cover:


Tracklist:
  1. “Shout Out To My Ex”
  2. “Touch” feat. Kid Ink
  3. “Reggaetón Lento (Remix)" (feat. CNCO)
  4. "F.U."
  5. "Power" (feat. Stormzy)
  6. "No More Sad Songs" (feat. Machine Gun Kelly)
  7. "Oops" (feat. Charlie Puth)
  8. "You Gotta Not"
  9. "Down & Dirty"
  10. "Your Love"
  11. "Nobody Like You"
  12. “Private Show"
  13. "Nothing Else Matters"
  14. "If I Get My Way"
  15. "Is Your Love Enough?"
  16. "Dear Lover"
0

Gli Evanescence proseguono con la promozione della raccolta "Synthesis" in uscita il prossimo 10 Novembre.
Dopo circa un mese passato dal rilascio della versione orchestrale della nota "Bring Me To Life" ecco che arriva l'inedito "Imperfection".



Il brano è decisamente esplosivo caratterizzato dalla potente e melodica voce di Amy Lee. La produzione è decisamente raffinata e fonde elementi della musica classica con quelli metal, marchio di fabbrica della band. Per quanto riguarda il testo, offre tematiche già spesso affrontate dal gruppo: la supplica di non mettere a fine una relazione poiché l'altra parte senza di essa non riuscirebbe ad andare avanti.

Il pezzo sfortunatamente ha subito un leak circa due settimane fa, ma nonostante questo la band ha voluto rilasciarlo oggi senza anticipare la release.

Di seguito eccovi l'audio:




AGGIORNAMENTO: Di seguito eccovi il video musicale che accompagna il singolo:

0
Il 2017 verrà sicuramente ricordato per Cardi B, rapper newyorkese di origine ispanica che grazie a "Bodak Yellow" è riuscita a scalare la vetta della Billboard Hot 100 rimanendoci costante per ben 3 settimane consecutive. Era da molti anni che una rapper femminile non raggiungeva questo traguardo, basti a pensare che prima di lei ci era riuscita solo la nota Lauryn Hill con "Doo Woop" nel lontano 1998.
"Bodak Yellow" non solo ha ottenuto buoni consensi da parte del pubblico statunitense, ma anche dalla critica, infatti alla ultima edizione dei BET Hip Hop Awards ha trionfato nella categoria "Singolo Dell'anno" riuscendo ad avere la meglio su Kendrick Lamar, DJ Khaled e Future.




La rapper in questo periodo sta lavorando al suo album di debutto che sarà lanciato il prossimo anno sotto la Sony/ATV e non sta esitando a promuovere la hit. Dopo aver cavalcato il palco del concerto di beneficenza "Tidal X", la rapper ha deciso di far visita al noto show "Jimmy Kimmel Live".

Chissà se con questa promozione martellante riuscirà a mantenere il singolo molto costante nelle classifiche. Intanto il pezzo si sta facendo notare anche in molti paesi Europei, specialmente in Regno Unito dove ha raggiunto la top25.

Di seguito eccovi la performance


0
Il prossimo 27 ottobre Kelly Clarkson farà il suo ritorno in scena con il suo settimo progetto discografico. Per smorzare l'attesa la cantante ha deciso oggi di pubblicare la title-track, una power ballad R&B orchestrale molto intensa ed energica che ci mostra un suo lato aggressivo.



Il pezzo succede i singoli "Love So Soft" e "Move You".

Speriamo che questo pezzo riesca in qualche modo a spingere le vendite, che non si sotto rivelate alquanto brillanti, basti pensare che il lead single nonostante avesse un appeal molto commerciale ha solamente raggiunto la posizione #62 della Hot100, risultato alquanto agghiacciante per una come lei, abituata a scalare le classifiche in madre patria.

Di seguito potete ascoltare l'audio:


0
Mancano 2 settimane al rilascio di "Red Pill Blues",  sesto album dei Maroon 5. Cavalcando l'onda del successo del loro ultimo singolo "What Lovers Do" con SZA, la band capitanata da Adam Levine rilascia oggi un nuovo singolo.



Si intitola "Whiskey" ed una produzione di John Ryan con JKash. Accanto ad Adam Levine, che ricorda una sua vecchia relazione, troviamo il rapper A$AP Rocky, che si lancia in un verso "ad alto contenuto alcolico".
Come trovate il singolo?

0
Faith Evans ha deciso di pubblicare il 19 maggio l'album "The King & I", in cui unirà la sua voce a delle registrazioni di Notorious B.I.G.. Non deve quindi sorprendere che la data di rilascio sia solo due giorni prima il compleanno dell'ex marito. A supporto dell'album arriva un nuovo singolo, intitoalto "Ten Wife Commandments".



E' ovvio il riferimento ad un classico di Biggie, "Ten Cracks Commandments". Faith parla così della traccia: "'Ten Wife Commandments' è stata la prima traccia che ho registrato per 'The King & I'. Sono eccitata ed ottimista per questa avventura ed opportunità di dare vita alla mia idea, ho iniziato cercando su Youtube video acapella di Big mentre ero a Detroit a registrare con la mia band. 'Ten Crack Commandments' è sempre stata una di quelle canzoni che avrei voluto rifare, l'ho trovata e mi sono messa al lavoro! Ci sono volute un po' di sessioni per rendere significativi ed intelligenti i comandamenti, ma penso che alla fine siano questi i punti che sia gli uomini che le donne possono apprezzare." Scoprite insieme quali sono questi nuovi 10 comandamenti!



AGGIORNAMENTO: Di seguito potete vedere il video ufficiale che accompagna il pezzo:

0